Curiosità,  Moda,  Senza categoria,  Travel

Le vie dello shopping a Budapest, la splendida Vaci Utca

Budapest è una città conosciuta per le sue innumerevoli complessità architettoniche, per i suoi ponti, la sua storia e la sua tradizione, ma esiste anche un altro aspetto di questa città… Lo shopping!  Vaci Utca è una strada principale di Budapest, un luogo accogliente, elegante e pieno di vita. Sempre affollata di turisti, Vaci Utca è il ritrovo ideale per chi vuole, ad esempio, concludere la giornata con una visitina ai tanti negozi di souvenir in grado di accontentare anche i più curiosi turisti che resteranno incantati dalla capitale ungherese.

Caffè e ristoranti abitati da italiani!

Non si contano i caffè e ristoranti, soprattutto italiani che la popolano, non vi aspettate però di certo la tipica cucina di casa nostra. Si tratta piuttosto di una libera interpretazione in salsa magiara, con qualche punta di eccezione da non sottovalutare. Il gusto privilegiato in Ungheria è classico, con rivisitazioni moderne. La carne è un prodotto d’eccellenza, il gulash è il prodotto tipico ed è buonissimo…

Da segnalare che durante l’inverno questa strada si riempie di mercatini e stand, che vi faranno gustare le prelibatezze della cucina ungherese, sempre a proposito di leccornie, non dimenticate di provare il tipico waffel ungherese che potrete trovare lì nei pressi (Terez Korut), farcito con diverse guarnizioni a vostra scelta. Che dire, non vi resta che farci un salto e giudicare voi stessi.

 

Shopping a Budapest

I marchi delle boutique presenti sono i più svariati e famosi (Zara, H&M, ecc…), definiti low cost, con prezzi non sempre accessibili però. E’ sorprendente capire che certe tendenze siano definite “low” e invece vadano comunque a privilegiare modelli con prodotti fatti di materie prime di buona qualità. Non è vero che le catene e le multinazionali siano poco attente alla qualità dei capi. Qualcosa sta migliorando nel mondo della moda. Dal marchio commerciale a quello d’alta moda, il discorso è sempre lo stesso, si deve puntare alla qualità del capo. Fibre naturali e poco sintetico, tranne per qualche eccezione… come le sfilate.

Lo stile della moda ungherese approda facilmente a Milano, nella Fashion Week